Promozioni ed info turistiche

Pollica regina del mare campano: cinque vele per la Guida blu 2013


data: 10 settembre 2013

SALERNO - Cinque vele e palma di regina dei mari campani: è Pollica, nel Cilento, che si conferma unica località campana promossa col massimo dei voti dalla Guida Blu 2013. Il riconoscimento del vademecum stilato da Legambiente e Touring Club Italiano, premia la città del compianto sindaco-pescatore Vassallo, oggi guidata dal suo ex vice e ora primo cittadino, Stefano Pisani, per aver saputo puntare sull’ecoturismo. Ovvero per aver saputo abbinare l'offerta di vacanze di qualità con la gestione sostenibile di un territorio d’eccellenza, alla salvaguardia nel paesaggio e nei servizi offerti nel pieno rispetto dell’ambiente e all’enogastronomia. Linee programmatiche di sviluppo avviate proprio da Vassallo, il sogno della città culla del turismo e della dieta mediterranea, prima di essere barbaramente ucciso nel settembre del 2010.
TUTTE LE VELE - Sul podio regionale sale Anacapri, comune dell'isola azzurra, a guadagnarsi la piazza d'onore, seconda, e Praiano, terza, in Costiera amalfitana, entrambe con quattro vele. Complessivamente sono 24 le località campane presenti nella Guida Blu di Legambiente e Touring Club, segnalate come meta ideale per una vacanza più o meno breve, per una gita durante il fine settimana o almeno per una visita di passaggio. Ecco le altre 21: Positano e Castellabate (quattro vele); Capri, Camerota, Centola- Palinuro, Pisciotta, Ascea, Capaccio-Paestum, Cetara, Vibonati, Massa Lubrense, S.Giovanni Piro-Scario, Casal Velino e Sapri (tre vele); Vico Equense, Amalfi, Agropoli, Procida, Ischia e Sorrento (due vele); Vietri Sul Mare (una vela).
IL DATO GENERALE - La Campania raggiunge così il sesto posto nella classifica generale delle regioni campane, con un leggero miglioramento nella «media di vele». Dalle 2.75 dell'anno scorso alle 2.92 di quest'anno. In piccola scala, geograficamente, nelle prime dieci posizioni è il Cilento a farla da padrona con ben 6 località nella top ten. Buona anche la performance della Costiera amalfitana con due località Praiano e Positano nelle prime 5 posizioni della classifica e dell’isola azzurra che piazza Anacapri al secondo posto e Capri al sesto.
IL LANCIO DI «CAMPANIA SOSTENIBILE» - «Le località campane inserite nella Guida Blu - ha commentato Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania - sono la conferma che saper integrare natura, arte, tradizione ed enogastronomia, con forme di accoglienza sostenibili e a basso impatto sul territorio, è la ricetta concreta per battere la crisi economica. E' la Campania che vogliamo da valorizzare e promuovere e che non ha bisogno di ulteriore cemento e sanatorie edilizie. È proprio attraverso una maggiore qualificazione dell'offerta turistica rivolta a valorizzare le migliori risorse paesaggistiche e naturalistiche della Penisola, che si può riuscire ad intercettare un turismo nazionale ed internazionale particolarmente attento». Sono le strategie di sviluppo, e la lotta alla cementificazione selvaggia e agli scarichi puliti, al centro dell'attenzione dell'associazione ambientalista. «Per questo motivo - conclude Buonomo - lanceremo nei prossimi giorni “Campania Sostenibile” un ampio ed articolato sito di servizi, proposte, idee ed informazioni per promuovere l'eccellenza campana e che mira a creare e consolidare un network tra soggetti istituzionali, imprenditoriali, associativi, del mondo del lavoro, della scuola, della ricerca e della formazione. È una scommessa strategica della nostra associazione per tutelare maggiormente la qualità dei nostri territori e promuovere occupazione durevole e green economy».
 
http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/salerno/notizie/cronaca/2013/7-giugno-2013/pollica-regina-mare-campanocinque-vele-la-guida-blu-2013-2221528413063.shtml




Richiedi disponibilità